Il tuo Consulente Assicurativo a Livorno

assicurazioni livorno

Chi Siamo

Assicurazioni Livorno collabora, in affiliazione, per la provincia di Livorno con il primo marketplace italiano di lead generation in real time per la consulenza assicurativa.

Mettendo in collegamento le persone che cercano on-line informazioni per poter scegliere il miglior prodotto assicurativo per le proprie esigenze e con il giusto prezzo, con i consulenti assicurativi specializzati esattamente nel prodotto che stanno cercando.
Non solo, il contatto avviene con consulenti specializzati proprio sul territorio, quindi non si ha a che fare con call center lontani centinaia di chilometri, bensì professionisti della propria zona di residenza.

La consulenza quindi avviane un po’ come dire, alla vecchia maniera, creando così un ponte tra l’on-line e l’off-line.

In sostanza come funziona:

Compilando il modulo di richiesta preventivo che trovi nel sito, scegliendo come prima cosa la tipologia di polizza alla quale siete interessati, verrete contattati da un consulente ad hoc vicino a voi, specializzato e preparato proprio in quel settore assicurativo.
Il tutto ovviamente senza impegno!

Le polizze

Richiedi un preventivo senza impegno
1

Una delle polizze più importanti a cui tutti dovrebbero pensare. Valutando la tipologia più adatta alle loro esigenze.

polizza infortuni
2

In Italia abbiamo una copertura sanitaria che altri paesi ci invidiano ma, purtroppo, non tutte le spese sono coperte dallo stato.

Una buona polizza sanitaria può coprire anche le spese sostenute dall’assicurato anche in strutture pubbliche come private, rimborsando il ticket.

Polizza sanitaria
3

Polizza Casa

La polizza sulla casa permette di proteggerti da svariate tipologie di danno che la casa può subire, a partire dai furti ai danni relativi ad eventi atmosferici avversi fino ad arrivare agli incendi o alluvioni.

La polizza assicurativa sulla casa può essere un valido metodo per stare sereni per il futuro.

Assicurazione sulla casa
4

Polizza capofamiglia

La polizza del capofamiglia ti permette di vivere ogni giorno con serenità, sentendoti tutelato per eventuali danni che possono essere causati in modo involontario a terzi da te o da un componente del tuo nucleo familiare.

polizza capofamiglia

E Ancora…………

Polizza vita

La polizza vita consiste in un’assicurazione che tutela la vita di una persona e dei suoi cari, laddove dovesse avvenirgli qualcosa. Come sappiamo la vita è imprevedibile e non si sa mai cosa può avvenire, per questo molte persone stipulano una polizza vita per far sì che, in caso di eventi nefasti, la propria famiglia possa comunque continuare a godere di una certa serenità economica. Stipulare una polizza vita comunque non ha a che vedere solo e soltanto con la morte: si tratta semplicemente di fare una possibile valutazione sul proprio futuro e su quello della propria famiglia, chiedendosi se essi avranno i mezzi per poter andare avanti anche quando non ci si sarà più, specialmente se si è unici lavoratori in famiglia.

Una polizza vita non è altro che un contratto che viene concluso con una compagnia assicurativa e che, in caso di invalidità, morte, o sopravvivenza garantisce un certo introito economico a dei destinatari che si scelgono al momento della conclusione della polizza stessa. In caso si verifichi l’evento descritto nel contratto, i destinatari avranno diritto ad un capitale o ad una rendita la cui entità dipende dai premi che si hanno pagati.

Esistono diversi tipi di polizza vita:

  • polizza mista. Permette di coprire sia il caso vita (rendita se l’assicurato è ancora vivo allo scadere del contratto) sia il caso di morte (rendita se l’assicurato decede prima della scadenza del contratto). Può anche essere integrata con copertura in caso di infortunio, perdita del lavoro e via dicendo.
  • Polizza in caso vita. Una polizza vita consente di poter garantire una certa rendita in caso di longevità alla scadenza della polizza stessa.
  • Polizza caso morte. Si tratta della classica polizza vita e garantisce un capitale o rendita alle persone indicate nel contratto se il decesso avviene prima della scadenza dello stesso.

Cos’è la Polizza tutela legale

I costi di una eventuale difesa in giudizio e di un processo possono essere anche molto elevati. Purtroppo però in alcuni casi si può essere chiamati a giudizio e l’impatto economico di una situazione di questo tipo su una famiglia può essere anche molto intenso. Cosa fare in casi simili? In queste ipotesi, stipulare una polizza tutela legale può essere la soluzione perfetta per poter affrontare i costi che la difesa legale richiede.

La polizza tutela legale è una copertura assicurativa che copre i costi della difesa sia in sede penale che in sede civile ed amministrativa, sempre nei limiti di quanto previsto all’interno dell’assicurazione stessa. In genere una polizza tutela legale copre spese come quelle legate all’intervento del legale difensore durante il processo, la spesa da sostenere per l’incarico a tecnici e periti, le spese liquidate in soccombenza a favore della controparte, le spese delle transazioni e di accertamento, degli arbitri intervenuti eventualmente nel processo, le spese per l’indennità, della redazione delle denunce, atti, querele, le spese del contributo unificato. Se l’arresto avviene all’estero, la polizza tutela legale può anche coprire i costi per l’interprete.

Una polizza tutela legale può quindi essere molto utile perché solleva il cliente da tutto quel peso economico di un processo e degli attori che vi gravitano attorno. La tutela legale può anche essere inserita nella polizza auto, una scelta che tiene conto del fatto che sono state aggravate nettamente le ipotesi di responsabilità per guida in stato di ebbrezza e per omicidio stradale. Includere una polizza tutela legale all’interno dell’assicurazione auto quindi può essere la soluzione giusta per trovarsi sempre protetti anche laddove dovessero avvenire fatti più o meno gravi che richiedono assistenza legale in giudizio: verificate sempre bene i termini della polizza tutela legale per valutare cosa è incluso e cosa no.

Cos’è la pensione integrativa

Oggi come oggi per molte persone la pensione è un vero e proprio miraggio. Quello che era un diritto, meritato al termine di una vita di lavoro, oggi è sempre più eroso e per questo motivo sono sempre di più le persone che mirano a costruirsi una pensione integrativa con la quale poter affrontare l’età in cui non si potrà più lavorare, mantenendo lo stesso tenore di vita.

Fortunatamente oggi costruirsi una pensione integrativa non è così difficile perché sono davvero tantissimi gli strumenti che si hanno a disposizione per poter mettere via qualcosa, nell’attesa di poter smettere di lavorare. Una pensione integrativa consiste in un contratto assicurativo col quale ogni mese, o a scadenza concordata, un lavoratore mette via una parte del suo stipendio creando un piccolo gruzzolo che gli sarà conferito sotto forma di rendita o di capitale quando giungerà all’età pensionabile, e che affiancherà la pensione statale. 

In sostanza la pensione integrativa è una pensione in più rispetto a quella dell’INPS e che serve per colmare quel gap che si creerà inevitabilmente perché le pensioni non saranno sufficienti per tutti. Grazie alla pensione integrativa è possibile scegliere la soluzione migliore per le proprie esigenze, il tipo di rischio al quale esporre i risparmi (se si vuole investire) e di conseguenza è possibile cominciare a mettere via qualcosa per avere più certezze per il futuro, a fianco della pensione INPS.

Grazie alla presenza di un’offerta sempre più vasta e variegata, oggi è possibile praticamente per tutti cominciare a pensare, già in giovane età, ad una pensione integrativa che potrà aiutare a vivere più serenamente gli anni della pensione. Con un’avvertenza: leggete sempre bene i contratti e guardate con attenzione che tipo di rischio prevede la vostra forma di pensione integrativa e quali sono le sue condizioni.

Cos’è e quali vantaggi porta la Polizza RC professionale

Si sente spesso parlare di polizza RC professionale, ma di che cosa si tratta di preciso, chi deve concluderla e per quali motivi? Con il termine polizza RC professionale si fa riferimento alla polizza per la responsabilità civile professionale, un’assicurazione obbligatoria per legge che ogni libero professionista (tranne gli avvocati, come vedremo) è tenuto a sottoscrivere in modo da poter rispondere di eventuali errori o omissioni o di danni causati a terzi (clienti in primis) nell’esercizio della sua attività professionale.

La polizza RC professionale è quindi obbligatoria ma è davvero utile per ogni professionista, perché copre eventuali danni che causano risvolti, anche di ingente entità, che possono avvenire durante lo svolgimento dell’attività professionale. La legge la rende obbligatoria sia per una maggiore tutela del professionista che per una adeguata tutela dei clienti stessi, che quindi possono contare su un effettivo risarcimento in caso di lesione dei loro diritti o in caso di inadempimento.

Garanzie della Polizza RC professionale

Quali sono le garanzie che una polizza RC professionale porta con sè? Una polizza di questo tipo tutela dai danni della responsabilità civile contrattuale (per inadempimento, ad esempio), dai danni da colpa lieve e colpa grave, dai danni patrimoniali. Non solo: una polizza RC professionale tutela anche da eventuali danni commessi con dolo dai propri collaboratori, da danni di violazione della privacy, nonché copre le spese legali che potrebbero sorgere in caso di processi per qualcuno di questi fatti. 

Ogni libero professionista (dall’ingegnere all’architetto, al medico) è quindi tenuto dalla legge a dover stipulare una polizza RC professionale che consente di tutelarlo anche economicamente laddove dovesse causare alcuni di questi danni nel corso della sua attività professionale. Gli unici esclusi dall’obbligo di concludere una polizza RC professionale sono gli avvocati ed i praticanti, essi non rientrano nell’obbligo assicurativo, come di recente è stato chiarito.

Polizza viaggi

Viaggiare è bello, apre la mente e ci nutre l’anima, è fonte di relax e di conoscenza, ma può comportare anche qualche imprevisto. Purtroppo quando si viaggia può avvenire qualche incidente di percorso: può trattarsi di una cancellazione improvvisa del volo, della perdita delle valigie, oppure di qualche malattia o di necessità di usufruire delle cure sanitarie o anche legali nel posto dove ci si trova. Come evitare o almeno cercare di coprire questi rischi? Semplicemente con una polizza viaggi che incontra le proprie esigenze.

Una polizza viaggi consiste in una polizza che permette di affrontare più serenamente il viaggio, consci del fatto che alcuni imprevisti, laddove dovessero avvenire, saranno coperti dall’assicurazione. Ce ne sono di tantissimi tipi e quindi si tratta di una soluzione altamente personalizzabile a seconda delle proprie esigenze, si possono includere polizze legali, sanitarie, sugli animali, sui bagagli e su qualsiasi tipo di imprevisto che potrebbe altrimenti rovinarci la vacanza. Ma quali sono i rischi che si assicurano in genere quando si stipula una polizza viaggi? Vediamoli assieme.

Personalizzazione dei rischi coperti della polizza viaggi

La personalizzazione massima delle tutele consente di potersi coprire con diversi espedienti evitando quindi che una bella vacanza possa trasformarsi in un disastro. Tipici rischi che vengono coperti da una polizza viaggi sono:

  • Assicurazione sanitaria, che vi consigliamo caldamente di fare perché in alcuni Paesi il conto per un ricovero anche banale può essere davvero molto elevato. Non dimenticate di includere diversi tipi di assicurazione salute per poter sempre viaggiare tranquilli di avere un’ottima copertura sanitaria, in qualsiasi paese del mondo vi troviate.
  • Assicurazione annullamento viaggio, per ottenere il completo rimborso in caso decidiate di cancellare il viaggio, rinunciare e via dicendo.
  • Assicurazione bagagli. Dato che l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, una polizza viaggi con assicurazione bagagli vi aiuta ad avere assistenza.

Polizza casa

La protezione anche dei propri beni è molto importante, per questo sempre più persone sono interessate alla soluzione della polizza casa che può rappresentare una soluzione efficace per la protezione del bene per eccellenza, l’abitazione. L’assicurazione sulla casa consiste in una polizza che consente di ottenere un capitale laddove si verificasse l’evento incerto che si è assicurato previo pagamento del premio.

Grazie alla polizza casa è possibile assicurare alcuni imprevisti più o meno gravi quali possono essere, ad esempio, i danni causati da un incendio, dallo scoppio, da un terremoto, inondazione oppure anche i danni causati dai vicini o da un incidente. Grazie ad una polizza casa, laddove dovesse verificarsi uno degli eventi descritti nell’assicurazione si avrebbe diritto a ricevere una somma di denaro che permette ad esempio di poter riparare l’abitazione o di provvedere alla necessità di un luogo dove stare intanto che ciò avvenga.

I rischi coperti dalla polizza casa

Come avviene per le assicurazioni in generale, anche la polizza casa può coprire una vasta gamma di rischi diversificati, a seconda delle proprie esigenze. I rischi tipici che sono coperti dalla polizza casa sono il rischio di incendio, di danno causato da evento atmosferico, il rischio di furto, responsabilità civile, nonché la tutela e l’assistenza legale laddove dovessero essere necessarie.

In alcuni luoghi d’Italia che sono a rischio sismico, la polizza casa può anche coprire dal rischio terremoto, non solo dal crollo della casa ma anche dall’ipotesi di inagibilità temporanea o permanente dell’abitazione.

La polizza casa non è obbligatoria, tranne il caso di polizza casa al momento della sottoscrizione del mutuo. In questa ipotesi, quando si sottoscrive un mutuo, è obbligatorio tutelare la banca nel caso di incendio e scoppio e quindi la polizza casa per scoppio e incendio diventa un obbligo per chi si accolla il mutuo.

Assicurazione capofamiglia

Quando si ha una famiglia bisogna tenere conto di eventuali problemi che possono succedere, compreso anche la possibilità che un membro della famiglia possa arrecare involontariamente un danno a terzi, con un esborso patrimoniale non indifferente.

La soluzione può esser una assicurazione capofamiglia, una polizza che tutela nel caso in cui un membro della famiglia provochi danni a terzi, purché siano accidentali. Una polizza di questo tipo in alcuni casi copre anche i danni causati da animali domestici e quindi può tornare davvero molto utile. 

A chi è rivolta questa polizza?

La assicurazione capofamiglia è rivolta a tutti coloro che vogliano assicurare la loro famiglia in caso in cui un membro provochi un danno a terze persone, evitando così di dover sborsare una somma di denaro anche molto elevata nell’evenienza in questione.

La cosa si fa più interessante se l’assicurazione capofamiglia copre anche i danni causati da animali che, come sappiamo, possono anche essere pericolosi (pensiamo all’ipotesi del cane che aggredisca un ciclista e via dicendo).

In questo caso la polizza permette di coprire economicamente eventuali risarcimenti o anche le spese di assistenza legale.

In genere la assicurazione capofamiglia copre anche eventuali incendi, fughe di gas e danni causati da minori di 14 anni a terzi anche all’insaputa dei genitori. Non si tratta in genere di una polizza che copre danni causati a cose, ma solamente a persone, tuttavia controllate sempre bene i termini del contratto per capire che cosa è compreso e che cosa non lo è ed evitare brutte sorprese.

Questa assicurazione capofamiglia può essere utile per preservare il proprio patrimonio a fronte di eventi imprevisti e non dolosi che osino comportare esborsi patrimoniali anche di un certo livello, quindi è una polizza sulla quale vale la pena fare un pensiero, sempre tenendo conto dei fatti che sono coperti.

Polizza dentistica

Al giorno d’oggi potersi curare come si deve i denti è un lusso destinato a pochi, e con il passare del tempo ai pochissimi che possono permetterselo.
Proprio per questo motivo sempre un maggior numero di italiani tendono a rimandare le cure di cui necessiterebbero, il più possibile o almeno fino a quando subentra il dolore.

In virtù proprio del fatto che il sistema sanitario nazionale copre solo in parte esigua o minoritaria le cure specialistiche odontoiatriche, risulta di importanza alquanto rilevante pensare a sottoscrivere un’assicurazione dentistica di qualità, questo per far si che le spese vengano almeno in una parte rimborsate.

assicurazione dentistica

Le spese che dobbiamo sostenere per la tutela della nostra salute possono anche essere ingenti, di conseguenza non è così raro che alcune persone pensino di ricorrere a delle polizze in grado di tutelarle laddove debbano sostenere spese anche ingenti per la salute. L’ assicurazione dentistica è una soluzione pensata su misura per le persone che vogliano assicurare il loro sorriso ed il benessere della loro bocca. Si tratta di una particolare polizza che consente di ottenere il rimborso per diverse prestazioni a tutela della salute della bocca. Come sappiamo infatti le spese per il dentista sono fra le più ingenti in assoluto, e il servizio sanitario nazionale copre solamente alcune delle spese che sono necessarie per curare i denti. Una assicurazione dentistica può essere quindi la soluzione per ottenere almeno in parte il rimborso delle spese sostenute per la protezione della bocca.

L’assicurazione dentistica e il rimborso

Attenzione alla scelta della migliore assicurazione dentistica e soprattutto delle condizioni del contratto. Esistono delle polizze dentistiche a rimborso diretto e indiretto.

Le prime richiedono che si faccia riferimento, per le prestazioni sanitarie odontoiatriche, a dei dentisti convenzionati sul territorio. In questo caso è direttamente l’assicurazione che provvede a saldare il conto delle spese del dentista: non occorre quindi prima pagare e poi chiedere il rimborso (ma si ha un limite nella scelta del professionista).

Le seconde polizze, invece, fanno sì che si debba procedere al pagamento della spesa e poi si possa ottenere il rimborso che bisogna chiedere a parte.

Attenzione al tipo di trattamenti che sono coperti dalla assicurazione dentistica prima di sceglierla, e all’eventuale franchigia o al limite delle spese, perché potrebbero fare la differenza fra una polizza conveniente ed una non conveniente. Infine, bisogna fare molta attenzione alla possibilità di ottenere il rimborso anche se la prestazione dentistica viene erogata all’estero.

Polizza infortuni

L’infortunio, in ambito assicurativo e non, è sostanzialmente definito come evento fortuito, di origine violenta ed esterna che procura determinate lesioni fisiche che sono obiettivamente constatabili che possono avere per loro conseguenza o una temporanea forma di inabilità, o un tipo di invalidità permanente oppure, in caso più estremo, la morte.

Polizza assicurativa contro infortuni

Quando si parla di polizza infortuni o assicurazione infortuni si fa riferimento a quella polizza assicurativa che copre gli eventi causati da causa fortuita, esterna, violenta, che causa come conseguenza una lesione fisica, la morte, o l’inabilità sia temporanea che permanente.

Un infortunio può essere dovuto a situazioni diverse (un incidente sul lavoro, in macchina e via dicendo) e di conseguenza può causare delle lesioni fisiche anche gravi, se non addirittura la morte. 

Esso per definizione è fortuito (quindi avviene a prescindere dalla propria volontà e non è evitabile). Non è infortunio, ad esempio, una lesione conseguita al fatto di aver partecipato volontariamente ad una rissa, o ad una gara di auto o moto, o l’infortunio causato da un tentato suicidio. 

Inoltre un infortunio è sempre scatenato da una causa esterna (non è conseguenza, ad esempio, di una malattia). 

L’infortunio causa delle lesioni fisiche, che possono essere diagnosticate per mezzo di un esame medico. Le sue conseguenze, abbiamo detto, possono essere più o meno gravi: possono causare la morte ma anche l’inabilità permanente (perdita della capacità di camminare, ad esempio) o temporanea (perdita della capacità di usare un braccio per un mese, ad esempio). Una polizza infortuni permette di essere coperti laddove dovessero avvenire ipotesi di questo tipo, e di ottenere un capitale in caso di morte oppure un risarcimento del danno in caso di lesione permanente o momentanea della integrità fisica e quindi della capacità di svolgere un lavoro.

Una polizza infortuni può essere utile per chiunque, soprattutto per persone che ritengano di poter essere in seria difficoltà a lavorare laddove dovesse capitargli un incidente. Se si è lavoratori, la polizza infortuni INAIL è obbligatoria per legge, quindi viene stipulata automaticamente con il contratto di lavoro. Non si è assicurabili se si è soggetti a rischio (depressi, alcolizzati, tossicodipendenti). 

Il nostro Blog

Creato allo scopo di informare in merito alle diverse caratteristiche che hanno le polizze assicurative.
assicurazioni livorno

Assicurazioni Livorno

Consulenza assicurativa per la provincia di Livorno

Polizza Vita
Polizza vita La polizza vita consiste in un’assicurazione che tutela la vita di una persona e dei suoi cari, laddove dovesse avvenirgli qualcosa. Come sappiamo la vita è imprevedibile e non si sa mai…
Polizza tutela legale
Cos’è la Polizza tutela legale I costi di una eventuale difesa in giudizio e di un processo possono essere anche molto elevati. Purtroppo però in alcuni casi si può essere chiamati a giudizio e…
Pensione integrativa
Cos’è la pensione integrativa Oggi come oggi per molte persone la pensione è un vero e proprio miraggio. Quello che era un diritto, meritato al termine di una vita di lavoro, oggi è sempre…